Ieri, oggi..

Lo Studio legale Giuliano è stato fondato nel 1940 da Pietro Giuliano, avvocato civilista, sulla strada tracciata dal padre, canc. Corrado I. Giuliano, segretario capo presso la Procura della Repubblica di Siracusa e autore di saggi monografici in materia di gratuito patrocinio, campione penale e stato civile.

Il fondatore ha esercitato la professione forense fino al 1982, e sin dagli anni ’50 ha fornito assistenza legale alle numerose società operanti nel settore energetico, della raffinazione e della chimica insediatesi in Sicilia nel dopoguerra.

Antonio Giuliano
Leonardo Giuliano

Lo studio dagli anni ’70 si è avvalso dell’esperienza professionale e del contributo dell’Avv. Antonio Giuliano, già Sindaco della città di Siracusa, prematuramente scomparso nel 1977, della cui attività politica degli anni ’50 e ’60 custodisce l’archivio, e della consulenza scientifica in medicina legale del dr. Leonardo Giuliano, già Presidente del Consiglio dell’Ordine dei medici di Siracusa e primario di medicina legale presso l’Ospedale Umberto I di Siracusa.

Corrado V. Giuliano

Negli anni ’70, con l’inizio della pratica forense dell’Avv. Corrado V. Giuliano, figlio di Pietro e titolare dello Studio legale Giuliano, l’attività professionale si è estesa al contenzioso amministrativo (ambientale, edilizia, urbanistica, espropriazioni p.u., appalti,pubblico impiego), alla tutela dell’ambiente, dei beni culturali, delle risorse naturalistiche ed urbanistiche.

All’inizio degli anni ’80 lo studio ha assicurato alle Organizzazioni sindacali l’assistenza in materia di diritto previdenziale e del lavoro ed assunto competenze per rispondere alle esigenze della nuova clientela in diritto amministrativo, degli enti locali, bancario, civile, contrattuale e commerciale.

A partire dagli anni ’90 lo Studio, grazia ad una sostanziale crescita, si è dato una struttura più organica con l’apertura di nuove sedi a Catania, Palermo e Roma, con l’inserimento di nuovi professionisti e l’incremento delle risorse dedicate alle attività dei servizi di segreteria e di amministrazione.

Nel maggio 2019
nasce lo
Studio legale
Giuliano Srl

Società inizialmente unipersonale con unico socio l’avv. Corrado V. Giuliano, dal luglio 2019 si è trasformata in società plurisoggettiva tra professionisto. Amministratore unico della nuova società è Corrado V. Giuliano, sono entrati a far parte della compagine societaria gli avvocati Federico Ares, esperto in diritto civile e del lavoro e Mirko Karamuz Razavi, specializzato in diritto energetico. Completa la partnership della nuova società Francesco Licini, dottore commercialista quale socio di capitale.

Si sono anche rinnovate radicalmente le risorse umane professionali dei collaboratori, grazie al radicale mutamento generazionale, dopo la valorizzazione dell’apporto di professionisti che hanno contribuito alla crescita dello Studio nel corso di un ventennio, il nuovo corso oltre che aver privilegiato un forte mutamento di genere con il connesso arricchimento di sensibilità ed orientamento punta sulle nuove qualità dei nativi digitali e mira ad aprire alla collaborazione dei millennians.

2020

Nel 2020, ad ottanta anni dalla fondazione, lo studio ha intrapreso il riordino di tutto il patrimonio librario e documentale acquisito durante l’esperienza professionale, tale attività ha consentito di riordinare l’evoluzione dell’attività forense e gli interessi giuridici e politici dei quali si è curato nelle varie stagioni che si sono succedute nel secondo dopoguerra.

Gli atti processuali ed i documenti, le monografie e i grandi periodici giuridici , alcuni dei quali datano con continuità dagli anni venti del secolo scorso sino ad oggi, raccolti nella Biblioteca Fedro dello Studio, posta a disposizione del pubblico, consentono di seguire il percorso del nostro Paese della Regione Sicilia e della Provincia di Siracusa ed i mutamenti profondi della nostra società nazionale e locale, ed emergono, attraverso quelle lenti, atti, riviste e monografie, le influenze che nella sua microstoria hanno avuto i grandi eventi, le mode, le economie del Paese della Sicilia e della città.

2022

All’inizio del terzo decennio del XXI secolo, dopo la stagione epidemica, le innovazioni tecnologiche, il lavoro da remoto come hanno cambiato radicalmente il sistema giustizia e le politiche sociali, accentuando le diseguaglie e con queste l’aumento di domanda di giustizia, hanno cambiato le economie di riferimento dell’attività professionale.

L’adeguamento alla modernità verso un mercato dei servizi giudiziari sempre più estraneo alle logiche regionali, aperto alla concorrenza globale ed alla difesa dei nuovi diritti, pongono l’esigenza di cambiare i paradigmi di riferimento e la natura della clientela. Il contributo inerziale della clientela tradizionale continua a garantire solidità e tuttavia l’oggettivo mutamento dei poli di attenzione di mercato, la crisi dell’area industriale e dei settori dell’indotto conducono ad una nuova sfida che non può privarsi delle nuove tecnologie, dell’attenzione ai social, dell’intelligenza artificiale.