Le città invisibili: il degrado e l'abbandono del territorio a Siracusa

Stampa

“Le città invisibili. Lo sguardo dei giovani sul degrado del territorio in provincia di Siracusa”. E’ il titolo dell’iniziativa che si terrà sabato 17 settembre all’Antico Mercato di Ortigia. L’incontro sarà l’occasione per presentare e premiare le opere che hanno partecipato al concorso “SOS paesaggio siracusano”, promosso e organizzato dallo Studio legale Giuliano nelle scuole medie superiori di Siracusa. L'evento prevede due appuntamenti: alle ore 19,00 inizierà la proiezione dei 28 video in concorso, alle ore 21,00 è prevista la cerimonia di premiazione. 

Con la premiazione dei video si completa un percorso di collaborazione e ricerca avviato nel gennaio 2011 con gli studenti e le studentesse dei 17 Istituti superiori di secondo grado, sia pubblici che privati, di Siracusa. La scelta dei video ha comportato un intenso e proficuo lavoro da parte della Commissione valutatrice, che nei giorni scorsi ha proceduto alla scelta delle tre opere vincitrici.

Della commissione, espressione di differenti competenze e sensibilità, hanno fatto parte: Mirella Stampa Barracco, presidente della Fondazione Napoli Novantanove e presidente onorario della Commissione, Corrado V. Giuliano, avvocato e presidente della Commissione, Lucia Acerra, Presidente Italia Nostra, Giuseppe Ansaldi, insegnante e geologo, Beatrice Basile, Direttore del Museo Paolo Orsi, Antonio Burgo, architetto, Teresa Cannarozzo, architetto e professore ordinario di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura di Palermo, Michele Ciacciofera, artista, Andrea D’Angelo, ingegnere Direttore del Centro Studi Davide contro Golia, Giuseppe Di Guardo, già presidente dell’Ordine degli architetti di Siracusa, Roberto Fai, filosofo, Josina Fatuzzo, scrittrice,  Vittorio Fiore, architetto, professore associato di Tecnologia dell’Architettura alla Facoltà di Architettura di Siracusa, Paolo Giansiracusa, storico dell’arte, docente di Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Catania e alla Facoltà di Architettura di Siracusa, Fulvio Giardina, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Sicilia, Giuseppe Giliberti, presidente Club Unesco, Manuel Giliberti, architetto e regista, Fabio Morreale, presidente Natura Sicula, Giliola Nocera, professore associato di Lingue e Letterature Anglo Americane dell'Università di Catania, Andrea Palmieri, magistrato della Procura della Repubblica Tribunale di Siracusa, Giuseppe Patti, architetto e presidente del WWF, Giovanni Randazzo, avvocato, Remo Romeo, editore e direttore del Museo del Cinema, Salvo Salerno, avvocato e presidente del Comitato Quartieri fuori dal Comune, Silvano Tozzi, avvocato, Paolo Tuttoilmondo, avvocato e presidente di Legambiente Siracusa, Cettina Voza, ricercatrice di Storia e Archeologia.

Mirella Stampa Barracco, presidente onoraria della Commissione, ha creato insieme al marito, Maurizio Barracco, la Fondazione Napoli Novantanove, che ha promosso, tra gli altri, due importanti progetti che hanno ottenuto una diffusione capillare sul territorio nazionale ed internazionale: Monumenti Porte Aperte e La scuola adotta un monumento.

Poiché i video che hanno partecipato al concorso sono stati consegnati in forma anonima sarà possibile conoscere il nome dei vincitori solo durante la serata di premiazione del 17 settembre, durante la quale saranno aperte le buste che consentiranno di associare le opere premiate all’autore o all’autrice.

Siracusa, 14 settembre 2011