Ricorso Open Land, Legambiente presenta domanda di ricusazione e sostituzione CTU

Il 19 ottobre scorso i legali di Legambiente Sicilia hanno presentato al Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana (d'ora in poi CGA) la richiesta di ricusazione e sostituzione del Consulente tecnico d'ufficio (d'ora in poi CTU), Salvatore Pace, nominato dal Collegio per quantificare i danni subiti dalla società Open Land per ritardi del Comune di Siracusa nel rilascio della concessione edilizia per la realizzazione di un centro commerciale in viale Epipoli a Siracusa.

Secondo Legambiente il CTU nominato non darebbe sufficienti garanzie di terzietà e imparzialità avendo svolto il proprio tirocinio presso lo studio di Giuseppe Cirasa, consulente tecnico di parte nominato da Open Land. Legambiente contesta inoltre al CTU di non avere maturato la necessaria esperienza professionale e formativa per occuparsi di relazioni di stima così complesse, delicate e di rilevante importo.

A supporto di questa posizione, cita le critiche sollevate dallo stesso CGA nella sentenza 601/2015 dove si legge: "Per quanto invece riguarda tutte le ulteriori voci di danno, il Collegio non ritiene di poter condividere né i risultati, né i criteri utilizzati dal CTU per pervenire ad essi.In linea generale, al riguardo, ritiene il Collegio di poter muovere al CTU una critica di fondo, che consiste nell’avere valorizzato più le allegazioni di parte che la documentazione realmente esistente in atti e risalente al momento storico esatto in cui la vicenda originaria si è sviluppata”.

Legambiente contesta infine al CTU di non avere risposto in alcun modo ai rilievi e alle eccezioni formulate in sede di consulenza limitandosi “a prendere atto” delle contestazioni senza fornire alcuna risposta.

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.