Legambiente interviene in secondo grado di giudizio nel ricorso per fermare le trivellazioni per la ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi in provincia di Ragusa. Nell’appello cautelare, presentato lo scorso 30 gennaio avanti il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana (CGA), l’associazione ambientalista chiede l’annullamento dell’ordinanza emessa dal TAR di Catania, che aveva respinto la richiesta di sospensione della concessione edilizia rilasciata dal Comune di Ragusa alla società Irmino Srl, per la realizzazione di perforazioni in contrada Buglia Sottana.

Il 14 novembre scorso, il Consulente tecnico d'ufficio (d'ora in poi CTU), Salvatore Pace, nominato dal Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana (d'ora in poi CGA) in relazione al ricorso Open Land (vedi documentazione postata nel sito), ha consegnato la relazione finale di stima dei danni patiti dalla società Open Land. Il CTU nella relazione conferma sostanzialmente quanto già scritto nella precedente Consulenza tecnica d'ufficio presentata al CGA, accogliendo invece le osservazioni sostenute dai periti nominati da Legambiente sulla voce di danno relativa al calcolo degli interessi legali. 

Ricordiamo che nella sentenza n. 601 del 17 settembre scorso il CGA, disponendo un supplemento della consulenza tecnica d’ufficio (nei modi e termini specificati dal Collegio), aveva espresso forti critiche nei confronti dell'operato del CTU. Nella sentenza si legge infatti:  "Per quanto invece riguarda tutte le ulteriori voci di danno, il Collegio non ritiene di poter condividere né i risultati, né i criteri utilizzati dal CTU per pervenire ad essi. In linea generale, al riguardo, ritiene il Collegio di poter muovere al CTU una critica di fondo, che consiste nell’avere valorizzato più le allegazioni di parte che la documentazione realmente esistente in atti e risalente al momento storico esatto in cui la vicenda originaria si è sviluppata”.

pdfRelazione_finale_CTU_di_stima_danni_patiti_OPEN_LAND_sent._n.601_2015.pdf

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.