Aerogeneratori, regolamentazione e risarcimento: è competente il giudice ordinario

Stampa

Corte di Cassazione,  sez.unite civili , sentenza 12 novembre 2020,n.25578

La Corte, con la sentenza in esame, intende stabilire un riparto di giurisdizione relativamente ad una questione in cui gli attori agiscono per la tutela del proprio diritto di proprietà e alla salute, chiedendo di ricondurre le immissioni provocate da un impianto di aerogeneratori costruito legittimamente per perseguire un fine di pubblico interesse, entro i limiti di tollerabilità e chiedendo di conseguenza il risarcimento del danno. L’azione proposta non è diretta all’annullamento del provvedimento autorizzativo dell’impianto bensì la pretesa si fonda sul rispetto dei limiti di tollerabilità previsti dall’art. 844 c.c. Pertanto, come già stabilito in altre sentenze dalla stessa Corte, la giurisdizione spetta al giudice ordinario “ove, nella prospettazione dell’attore, fonte del danno non siano nè il “se” nè il “come” dell’opera progettata, ma le sue concrete modalità esecutive”.

Corte di Cassazione, sez.unite civili , sentenza 12 novembre 2020,n.25578