Vie dei centri storici tutelati ope legis anche in assenza di un'esplicita dichiarazione di interesse storico-artistico

Corte di Cassazione, sezione III penale, sentenza n. 31521/2020

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 31521/2020, ha ribadito la disposizione di legge all’Art.10 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, per cui strade e piazze dei centri storici italiani sono beni tutelati ope legis pertanto anche le stesse, se realizzate da più di settant'anni ed essendo ovviamente beni pubblici, godono del medesimo regime vincolistico e qualsiasi intervento realizzato in queste aree deve sempre essere autorizzato dalla Sovrintendenza.Per questo motivo, conclude la Corte, «l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere su tali beni è subordinata ad autorizzazione del Soprintendente».

Corte di Cassazione, sezione III penale, sentenza n. 315212020

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.