Remunerazione adeguata ai medici specializzandi iscritti precedentemente al 1982: la questione passa alla Corte di giustizia dell'UE

Corte Suprema di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 29 Ottobre 2020 n. 23901

La Corte, a sezioni unite, chiede un rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia dell’UE, per pronunciarsi sull’interpretazione del diritto dell’Unione, specificatamente chiedendo se l’art. 189 c. 3 del TUE e gli artt. 13 e 16 della Direttiva 82/76/CEE del Consiglio del Gennaio ’82, ostino o meno ad una interpretazione per cui il diritto ad una adeguata remunerazione previsto dall’art. 13 della Direttiva prevista per i sanitari che svolgano attività di formazione, spetti anche ai medici specializzandi iscritti ad anni precedenti al 1982 e se pertanto competa loro anche il diritto al risarcimento del danno per il tardivo recepimento da parte dell’Italia della suddetta Direttiva.

Corte Suprema di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 29 Ottobre 2020 n. 23901

 

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.