Pignoramento presso terzi a danno della P.A.: è competente il giudice del luogo del servizio di tesoreria?

Tribunale di Bergamo , 17 giugno 2020

In tema di espropriazione di crediti in danno delle pubbliche amministrazioni, per il combinato disposto degli artt. 26-bis e 413 c.p.c., che assegna all’art. 1 bis l. n. 720 del 1984, in quanto norma speciale, la portata di regola esclusiva d’individuazione della competenza per territorio, quest’ultima si radica in capo al giudice del luogo in cui il rapporto da dichiarare è localizzato poiché compiutamente gestito per il servizio di tesoreria a beneficio della debitrice esecutata. Nel caso di specie, il giudice dell’esecuzione del Tribunale di Bergamo si è dichiarato territorialmente incompetente in relazione a una procedura di espropriazione presso terzi che vedeva quale debitrice l'Agenzia delle Entrate Riscossione s.p.a. e quale terzo pignorato Poste Italiane s.p.a. In particolare, ha affermato la competenza del Tribunale di Napoli, ossia del giudice del luogo ove la debitrice disponeva in concreto, a fini di tesoreria, di un rapporto conto corrente presso il terzo pignorato.

Tribunale di Bergamo , 17 giugno 2020

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.