Ius sepulchri: a chi spettano gli oneri per la cessione del diritto d'uso del suolo cimiteriale?

Consiglio di Stato, Sez. V, sentenza 30 marzo 2020, n. 2163

L'onere di forma per la cessione del diritto d'uso del suolo cimiteriale previsto nel regolamento comunale, consistente nella dichiarazione bilaterale tra concessionario cedente e cessionario "in presenza del responsabile del servizio" imposta dal regolamento comunale non viola la potestà legislativa dello Stato "in materia di ordinamento civile" (art. 117, comma 2, lett. l, Cost.), in quanto si pone su di un differente piano, a tutela di interessi ulteriori di cui è attributaria l'amministrazione comunale (anche in forza del principio di sussidiarietà), in particolare al fine di evitare un astratto pericolo di mercimonio del diritto di sepolcro non gentilizio, che non può essere oggetto di lucro o di speculazione, comportante l'esigenza di un controllo puntuale, preventivo, da parte dell'amministrazione, in sede di stipulazione della cessione del diritto facente capo alla concessione.

Consiglio di Stato, Sez. V, sentenza 30 marzo 2020, n. 2163

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.