Giudizio di ottemperanza per la restituzione di incentivi su impianti fotovoltaici: la sentenza del Tar Lazio

Tar Lazio, sez. III ter, sentenza 11 febbraio 2020, n. 1864

E’ inammissibile un giudizio di ottemperanza ex art. 112 e ss c.p.a. promosso dal Gestore dei Servizi Energetici che, a seguito del rigetto del ricorso intentato da società responsabili di impianti fotovoltaici avverso il provvedimento di decadenza dagli incentivi di cui al d.m. 28.7.2005, ha chiesto la condanna delle società resistenti alla restituzione delle somme percepite in pendenza del rapporto di incentivazione dichiarato decaduto. La sentenza in esame osserva che la pronuncia di rigetto non può essere portata ad esecuzione in sede di ottemperanza; la pronuncia lascia infatti invariato l’assetto giuridico dei rapporti precedente alla proposizione del giudizio, mantenendo fermi gli effetti del provvedimento impugnato con il ricorso non accolto, e pertanto rispetto a questo tipo di pronunce non si pone alcun obbligo di ottemperanza, dato che esse nulla aggiungono e nulla tolgono rispetto all'assetto precedente dei rapporti.

Tar Lazio, sez. III ter, sentenza 11 febbraio 2020, n. 1864

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.