Principio di rotazione: spazio anche all'appaltatore uscente nelle procedure aperte

Consiglio di Stato, Sez. III, sentenza 4 febbraio 2020, n. 875

Alla stregua delle Linee guida n. 4 A.N.A.C., nella versione adottata con delibera 1 marzo 2018 n. 206 (v. in part. il punto 3.6), deve ritenersi che il principio di rotazione sia inapplicabile nel caso in cui la stazione appaltante decida di selezionare l’operatore economico mediante una procedura aperta, che non preveda una preventiva limitazione dei partecipanti attraverso inviti. Se nella procedura di gara possono partecipare operatori economici senza limitazioni, nulla vieta di affidare il servizio al soggetto uscente qualora risulti aggiudicatario della gara. Questo è il principio affermato dal Consiglio di Stato, con la sentenza in esame.  La procedura in argomento prevedeva l’invito di tutti gli operatori economici iscritti sul MEPA nella specifica categoria del bando di riferimento (cfr. Consiglio di Stato, sez. V, 5 novembre 2019 n. 7539).

Consiglio di Stato, Sez. III, sentenza 4 febbraio 2020, n. 875

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.