Inquinamento marino: l'IMO ha reso note le nuove regole in vigore dal 1 gennaio 2020 per ridurlo

L’IMO (International Maritime Organization) ha reso note le nuove regole, che saranno effettive a livello mondiale, per ridurre l’inquinamento marino: IMO 2020.In particolare è stato imposto che, a partire dal 1° gennaio 2020, il combustibile impiegato nelle navi, il cosiddetto bunker, sia costituito essenzialmente da olio combustibile con tenore di zolfo allo 0,5% (oggi è al 3,5%).Per adeguarsi a tale richiesta, i vettori marittimi si trovano di fronte a due scelte: installare uno scrubber per abbattere le emissioni fino allo 0,5% su ogni imbarcazione; convertire la propria flotta all’utilizzo di GNL (Gas Naturale Liquefatto).Entrambe le alternative comportano ingenti investimenti e per questo motivo le compagnie marittime hanno annunciato un aumento (tra il 20% e il 30%) sui prezzi dei trasporti, che comincerà a verificarsi già a partire dal 2019.

IMO - The 2020 global sulphur limit

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.