E' necessario il permesso di costruire per due strutture di legno che non possono essere considerate meri accessori delle tende?

Consiglio di Stato, sez.VI, sentenza 5 ottobre 2018 n. 5737

Il Consiglio di Stato si è espresso sulla necessità o meno di un permesso di costruire per due strutture di legno. Nel caso di specie non ci si trova di fronte a due pergotende, bensì a vere e proprie tettoie, come tali interventi di ristrutturazione edilizia non rientranti nell’edilizia libera. Per aversi una pergotenda occorrerebbe che l’opera principale sia costituita dalla tenda, quale elemento di protezione dal sole o dagli agenti atmosferici, con la conseguenza che la struttura deve qualificarsi in termini di mero elemento accessorio, necessario al sostegno e all’estensione della tenda. Nella specie, invece, trattasi di struttura con travetti lignei di una certa consistenza che sorreggono una tenda, struttura che può essere senz’altro definita solida e permanente e tale da determinare una evidente variazione di sagoma e prospetto dell’edificio.

Non trattandosi di pergotende, non può nemmeno trovare applicazione l’art. 17 comma 2° del D.P.R. n. 31/2017 che stabilisce: “Non può disporsi la rimessione in pristino nel caso di interventi e opere ricompresi nell’ambito di applicazione dell’articolo 2 del presente decreto e realizzati anteriormente alla data di entrata in vigore del presente regolamento non soggette ad altro titolo abilitativo all’infuori dell’autorizzazione paesaggistica”. Nella specie, infatti, non si è in presenza di un intervento riconducibile nella cd.edilizia libera, per cui non è soddisfatto il presupposto per cui la struttura non necessita di alcuna autorizzazione all’infuori del vincolo paesaggistico. In base all’art. 17 del DPR 31/2017 poteva quindi essere ben emessa la determinazione dirigenziale di demolizione.

Consiglio di Stato, sez.VI, sentenza n. 5737.2018

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.