Procedure per il conferimento degli incarichi dirigenziali: confermata la natura non concorsuale delle procedure di conferimento degli incarichi dirigenziali a soggetti esterni ex art. 110 del TUEL

Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, ordinanza 4 settembre 2018, n. 21600

Le controversie relative al conferimento degli incarichi dirigenziali, anche se implicanti l’assunzione di soggetti esterni all’Amministrazione (ex art. 110 del TUEL), rientrano nella giurisdizione del giudice ordinario, ai sensi dell’art. 63, comma 1, d.lgs. n. 165 del 2001. Nel caso in esame è stata ritenuta sussistente la giurisdizione dell’A.G.O., atteso che la procedura selettiva in contestazione, che aveva avuto ad oggetto il conferimento di un incarico dirigenziale, non poteva essere considerata di carattere concorsuale, in mancanza della previsione della nomina di una commissione esaminatrice, dello svolgimento di prove selettive con formazione di graduatoria finale e individuazione del candidato vincitore, e connotandosi la scelta del dirigente per il suo carattere essenzialmente fiduciario ad opera del sindaco nell’ambito di un elenco di soggetti ritenuti idonei dal segretario comunale sulla base di requisiti di professionalità. La Corte di Cassazione conferma ancora una volta il carattere di specialità delle procedure ex art. 110 del TUEL, già affermato dal Consiglio di Stato.

Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, ordinanza 4 settembre 2018, n. 21600

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.