Urbanistica: è legittimo l’ordine di rimozione di fioriere e panchine in metallo installate in difetto di assenso del Comune, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico

Tar Emilia Romagna, Bologna, sez. II, sentenza 8 settembre 2017, n. 625

E’ legittimo, in quanto adeguatamente motivato, il provvedimento con il quale un Comune ha ordinato la demolizione e/o la rimozione di due fioriere e di due panchine in metallo installate, senza il preventivo rilascio di un formale atto di assenso da parte dell’Ente locale, nell’area esterna di un esercizio artigianale (nel caso di specie, si trattava di un esercizio di parrucchieri), ove si tratti di zona sottoposta a vincolo paesaggistico; in tal caso, infatti, il posizionamento, in via fissa e permanente, dei suddetti manufatti, in area soggetta a vincolo paesaggistico, deve essere necessariamente preceduto dalla richiesta di autorizzazione paesaggistica e dal relativo rilascio, comportando una alterazione della situazione preesistente.

Tar Emilia Romagna, Bologna_sentenza n. 625.2017

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.