2

1

4

5

INVENTIO invenire quod dicas, DISPOSITIO inventa disponere,

ELOCUTIO ornare verbis, MEMORIA memoriae mandare, ACTIO agere et pronuntiare.

(Cicero, M.T. De inventione, 82 A.C.)

news

Il Tar Catania ha rigettato la domanda cautelare con cui la società Kalliope aveva chiesto la sospensione del provvedimento di revoca da parte del Comune di Siracusa della convenzione con la quale le aveva inizalmente concesso la gestione a fini balneari della spiaggetta Cala Rossa di Ortigia.
Il progetto oggetto della convenzione avrebbe consentito l’utilizzo di un suolo demaniale marittimo esteso mq. 455,30, allo scopo di installare e mantenere durante la stagione estiva un impianto di balneazione sopra una pedana di mq. 90,30 rialzata dall’arenile, da collocare a ridosso delle antiche mura Federiciane e una piattaforma/solarium di mq. 350 a mare, in prossimità dei frangiflutti.

ANAC, delibera 20 Settembre 2017, n.951

Linee guida n.7 di attuazione del del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 recanti "Istituzione dell’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house,previsto dall’art. 192 del d.lgs.18 aprile 2016, n. 50." Approvate dal Consiglio dell’Autorità con delibera n.235 del 15 febbraio 2017.Aggiornate al D.lgs. 19 aprile 2017, n. 56 con deliberazione del Consiglio n. 951 del 20 settembre 2017.
 
 

Tribunale di Milano, sentenza 16 febbraio 2018, n. 1654

Con la sentenza in esame, il Tribunale di Milano risolve una fattispecie di responsabilità medica, applicando l’art. 7 della nuova Legge che ha recentemente riformato la materia, ritenendo che, nel caso in cui un paziente si rivolga a un odontoiatra per l’esecuzione di alcuni trattamenti estetici, si configuri una responsabilità di carattere contrattuale a carico del sanitario nonché che detta norma, nella parte relativa alle modalità di quantificazione del danno, si possa applicare anche ai fatti verificatisi prima dell’entrata in vigore della Legge stessa. La sentenza risulta particolarmente importante in quanto il Giudice ha individuato nell’art. 7 della Legge Gelli-Bianco la norma che disciplina la fattispecie sotto due aspetti: quello della qualificazione del tipo di responsabilità gravante sull’esercente la professione sanitaria e quello della quantificazione dei danni subiti dal paziente.

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.