2

1

4

5

INVENTIO invenire quod dicas, DISPOSITIO inventa disponere,

ELOCUTIO ornare verbis, MEMORIA memoriae mandare, ACTIO agere et pronuntiare.

(Cicero, M.T. De inventione, 82 A.C.)

news

Sarà più facile cambiare il proprio cognome. L'interessato potrà presentare domanda al prefetto della provincia del luogo di residenza o di quello nella cui circoscrizione è situato l'ufficio dello stato civile dove si trova l'atto di nascita al quale la richiesta si riferisce. Nella domanda l'istante deve esporre le ragioni a fondamento della richiesta.
Chiunque ne abbia interesse può fare opposizione alla domanda.
Nota di Studio Legale Giuliano
Di seguito la procedura introdotta dalle nuove modifiche regolamentari al D.P.R. 396/2000 in adeguamento ai criteri di semplificazione e snellimento.

L'avvocato Corrado Piccione, in qualità di presidente pro-tempore del Comitato per la difesa dell'integrità del territorio di Siracusa, convoca per sabato 23 luglio, alle ore 10,30, una conferenza stampa presso lo Studio legale Giuliano, in via Nizza, 16, ad Ortigia.
Durante l'incontro gli avvocati Corrado Piccione, Giuseppe Piccione, Umberto Di Giovanni e Corrado V. Giuliano, che rappresentano in giudizio il Comitato per la difesa dell'integrità del territorio di Siracusa, spiegheranno alla stampa le ragioni del ricorso al TAR di Catania per l'annullamento dell'autorizzazione del referendum per la costituzione a comune autonomo del quartiere di Cassibile. Ricordiamo che il Comitato si è costituito nel 2006, in concomitanza con le iniziative dei Comitati spontanei per il riconoscimento dell'autonomia dei quartieri di Cassibile-Fontane Bianche e di Belvedere, con il fine di tutelare l'integrità del territorio nelle sue ricchezze naturali, archeologiche ed architettoniche e garantire l'unità della tradizione culturale della città
In attesa di incontrarVi Vi salutiamo cordialmente.

STUDIO LEGALE GIULIANO 

Il permesso di soggiorno può essere rilasciato, ai sensi dell'art. 32 comma 1, d. lgs. n. 286 del 1998 (motivi di studio, accesso al lavoro subordinato o autonomo, per esigenze sanitarie o di cura), non solatanto quando l'interessato sia stato sottoposto ad affidamento amministrativo o giudiziario ai sensi dell'art. 4 commi 1 e 2, l. n. 184 del 1983, ma anche a tutela ai sensi degli art. 343 ss. del codice civile (tutela ed emancipazione).

Nota di Studio Legale Giuliano

Consiglio di Stato, Sez. VI, sent. del 18 agosto 2010, n. 5883

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.