2

1

4

5

INVENTIO invenire quod dicas, DISPOSITIO inventa disponere,

ELOCUTIO ornare verbis, MEMORIA memoriae mandare, ACTIO agere et pronuntiare.

(Cicero, M.T. De inventione, 82 A.C.)

news

Con sentenza del 4-16 luglio 2012, n. 188, la Corte costituzionale, in relazione alla disciplina della SCIA (Istituto della Segnalazione certificato di inizio attività) ha stabilito che decorso il termine di 60 giorni (30 per l'edilizia) le amministrazioni che non abbiano adottato eventuali provvedimenti inibitori possono comunque assumere determinazioni in autotutela, ampliando in questo modo il potere di intervento successivo delle amministrazioni locali preposte al governo del territorio.

La sentenza della II Sezione della Corte Europea dei diritti dell'uomo del 10 gennaio 2012, ricorso n. 30765/08 stabilisce che: "Viola il diritto al rispetto della vita privata e a un rimedio effettivo la prolungata inerzia delle autorità italiane nell'adottare misure appropriate a regolare la gestione dei rifiuti e a impedire conseguenze negative per la salute e il benessere delle persone, nonché l'assenza di mezzi effettivi per ottenere il ripristino delle condizioni e il risarcimento dei danni" (Giornale di Diritto Amministrativo, marzo 2012, p. 293).

La nuova giurisprudenza della Corte costituzionale sulla tutela dell'ambiente, iniziata con le sentenze n. 367 e 378 del 2007, contenente principi sinora confermati, ha riscosso numerosi consensi in dottrina. Di questo nuovo indirizzo, in particolare, è stato apprezzata "la collocazione che, in Costituzione l'ambiente assume quale valore prima e come materia poi". Poiché "l'ordinamento costituzionale, prima aderisce al valore, successivamente lo materializza, e poi, infine, lo spartisce fra i diversi livelli di governo". Un tema aperto sul quale Paolo Maddalena, vice presidente emerito della Corte Costituzionale, interviene con un proprio contributo dal titolo: "La nuova giurisprudenza costituzionale in tema di tutela dell'ambiente", pubblicato sulla rivista "Ambiente e sviluppo" del gennaio 2012.


 

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.