2

1

4

5

INVENTIO invenire quod dicas, DISPOSITIO inventa disponere,

ELOCUTIO ornare verbis, MEMORIA memoriae mandare, ACTIO agere et pronuntiare.

(Cicero, M.T. De inventione, 82 A.C.)

news

Sono 53 le idee progettuali che parteciperanno al Concorso nazionale sulle Mura dionigiane bandito dalla SDS di Architettura di Siracusa, dal Consorzio universitario Archimede e dal Comitato per i parchi, ideato e promosso dallo Studio legale Giuliano di Siracusa. Un risultato che conferma lo straordinario successo di partecipazione registrato già nella fase di iscrizione: sono stati infatti 81 i gruppi e i partecipanti a titolo individuale che hanno chiesto di essere ammessi al concorso.

Le idee progettuali pervenute concorreranno ai tre premi messi in palio dai promotori dell’iniziativa. Duemilacinquecento euro saranno assegnati al progetto primo classificato, 1.500,00 euro è il valore del secondo premio,  1.000,00 euro quello del terzo premio.

Ricordiamo che il concorso è rivolto agli studenti  iscritti ai corsi di laurea di architettura ed ingegneria edile  delle università italiane. Ai partecipanti  è stato chiesto di formulare un’ idea progettuale che ridefinisca un nuovo rapporto di valorizzazione del sistema delle Mura Dionigiane in relazione alle zone limitrofe.

Ora spetterà alla Commissione giudicatrice esaminare le idee progettuali e procedere alla formulazione della graduatoria provvisoria di merito. Salvo diversa comunicazione, la graduatoria finale sarà pubblicata entro il prossimo 30 settembre sul sito http://www3.unict.it/farch/concorso/muradionigiane.html.

La Commissione giudicatrice del concorso sarà composta da: Vincenzo Cabianca (presidente onorario), ingegnere ed urbanista, professore emerito dell'Università di Palermo; Teresa Cannarozzo, professore ordinario di Urbanistica, Università di Palermo; Alberto Ferlenga, professore ordinario di Composizione architettonica e urbana,  IUAV; Corrado V. Giuliano, avvocato, esperto in diritto urbanistico e ambientale; Dieter Mertens, architetto, già direttore dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma; Giuseppe Voza, archeologo e soprintendente emerito ai BB.CC.AA. di Siracusa; dal presidente della S.D.S. di Architettura di Siracusa o un suo delegato, dal presidente del Consorzio Universitario Archimede o un suo delegato e dal presidente del “Comitato per i parchi” o un suo delegato. 

Siracusa, 25 luglio 2013

 Nella mattinata del 25 luglio scorso, alle ore 6.00 circa, in località Fontane Bianche, sono stati rintracciati 88 migranti di probabile nazionalità siriana tra i quali diverse donne e bambini. Successivamente, nella località denominata “Punta del Cane”(tra Ognina e Fontane Bianche)  è stata rinvenuta, incagliata tra gli scogli, un’imbarcazione in legno di circa 15 metri. Sono tutt’ora in corso le operazioni di rintraccio e di assistenza al termine delle quali, le persone saranno trasferite presso idonee strutture di accoglienza (Questura Siracusa).

E' di ieri il provvedimento firmato dal Dirigente generale dell'Assessorato del territorio e dell'ambiente che revoca i provvedimenti di revoca delle autorizzazioni per l'installazione del sistema di comunicazione per utenti mobili (Muos). La relazione rassicurante dell'Istituto Superiore di Sanità circa gli effetti dannosi sulla salute dei cittadini di Niscemi , effetti derivanti dall'emissione di campi elettromagnetici (... si ritiene che tali rischi possano essere considerati del tutto trascurabili..."), ha convinto l'Assessorato del territorio e dell'ambiente a ritornare sui propri passi. Ricordiamo che i provvedimenti di revoca avevano bloccato i lavori per la realizzazione del Muos. Di seguito proponiamo il documento di revoca firmato dal Dirigente generale il 24 luglio scorso e la relazione dell'Istituto Superiore di Sanità.

pdfProvvedimento di revoca della revoca del Dirigente generale Assessorato territorio e ambiente.pdf

pdfRelazione_ISS_MUOS_Niscemi.pdf

 

 

© 2017 studio legale Giuliano. All Rights Reserved.