Tutelabilità di un testo giuridico destinato ad un uso tecnico e professionale: la sentenza della Corte di Cassazione

Stampa

Corte di Cassazione, sez. I civile, sentenza 29 maggio 2020, n.10300

Con la sentenza in esame la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla possibilità di tutela autorale di un testo giuridico ad uso tecnico professionale, ai sensi degli articoli 2575 c.c. e 1 e 2 della L.d.A. e sulla possibilità di conseguire il risarcimento del danno in caso di plagio del regolamento stesso.La Corte ha risposto positivamente ai quesiti proposti: è possibile tutelare un’opera avente una funzione tecnica, ma alla condizione che sia frutto di elaborazione originale da parte del suo autore. Un testo tecnico peraltro, per poter ottenere protezione ai sensi dell’articolo 1 e 2 della Legge sul diritto d’Autore e 2575 del codice civile, non deve consistere solo in una catalogazione sterile e standard degli argomenti ma deve in questo estrinsecarsi la personalità dell’autore nella “forma della sua espressione, ovvero dalla sua soggettività” riflettendo la propria personalità.

Corte di Cassazione, sez. I civile, sentenza 29 maggio 2020, n.10300