Niente incarico per il legale che offre prezzi «stracciati»

Share

 Tar Lombardia sentenza n. 902/2017

Anche l'offerta del legale, in relazione a una gara per la rappresentanza legale della stazione appaltante, deve ritenersi soggetta ai classici controlli di competenza del responsabile unico del procedimento circa la sua adeguatezza e sostenibilità. L'offerente è comunque tenuto a fornire una esaustiva motivazione sull'importo richiesto a pena di inaccettabilità dell'offerta da parte della stazione appaltante.

pdfsentenza_Tar_Lombardia_n.9022017_.pdf

a cura della Dott.ssa Paola Giarratana

 

Ultime News