Ognina a Siracusa, paesaggio costiero ed entroterra

Share

Lo Studio legale Giuliano di Siracusa, impegnato dagli anni Settanta in iniziative volte alla tutela e conoscenza dell’ambiente, dei beni culturali, delle risorse naturalistiche, archeologiche ed urbanistiche di Siracusa e della regione Sicilia, promuove il concorso fotografico“Ognina a Siracusa, paesaggio costiero ed entroterra”.

La scelta della località di Ognina, costa sud del Siracusano, come luogo del concorso non è casuale. Sin dagli anni Settanta Ognina è stata al centro di un processo di cementificazione da parte dei privati che hanno scelto quel tratto di costa per la realizzazione di decine di villette per le vacanze estive. Molte di queste villette rimangono vuote per gran parte dell’anno, sono state progressivamente abbandonate e lasciate in uno stato di intollerabile degrado.

Oggi, proprio ad Ognina è prevista la realizzazione di un campo da golf e di un resort, un progetto di grandi dimensioni che rischia di compromettere definitivamente l’unico tratto di paesaggio costiero rimasto incontaminato. Se il progetto “One & Only Torre Ognina” verrà approvato anche la viabilità della zona sarà stravolta ed un importante tratto della costa e del mare rischiano di non essere più accessibili né visibili.

Raccontare il paesaggio di Ognina attraverso le immagini fotografiche è quindi un’occasione unica per rendere partecipi e consapevoli i cittadini di come si può trasformare il territorio, e per scoprire luoghi, spesso sconosciuti, attraverso lo sguardo di chi ha avuto l’occasione di interpretarli attraverso l'utilizzo del mezzo fotografico.

Il concorso è aperto a tutti ed ha per oggetto il racconto di Ognina, nel susseguirsi delle stagioni meno affollate dal turismo, autunno, inverno e primavera, attraverso una serie di tre immagini che rappresentino la bellezza del paesaggio, i cambiamenti naturali e quelli indotti dall’uomo. 

Il perimetro territoriale oggetto del concorso fotografico sarà lo stesso previsto per la realizzazione del progetto: un'area vastissima di 148 ettari (il centro storico di Ortigia misura circa 100 ettari) che saranno destinati in parte (41 ettari) alla costruzione di edifici, in parte (95 ettari) alla realizzazione di un campo da golf.  Un progetto che coinvolge la costa e l’entroterra, la scogliera e i campi, le spiagge e le distese di mandorleti, le importanti preesistenze archeologiche. Le immagini dovranno documentare tutto ciò che si rischia di stravolgere e di perdere (la bellezza del paesaggio, la flora, la fauna, le colture tradizionali) e testimoniare la permanenza dell’identità e del genius loci di quell'area. 

Il concorso si articolerà in 2 fasi: una prima fase di preselezione con la scelta di 20 finalisti da parte di una giuria tecnica; una seconda fase con l’esposizione delle opere selezionate e la consegna dei premi aggiudicati. 

 

Realizzato con la collaborazione di  logo Natura Sicula

 

 

Locandina versione 9 novembre 2015 con percorso

 

Ultime News